22 Comments

  1. Salve Marco, quando parli di "cinesi" o "americani" ti riferisci ai retails? Perchè non credo sia cosi. I movimenti di cui parli sono troppo repentini, programmati e di notevole entità. Sembrano piuttosto spostamenti di capitale effettuati da investitori istituzionali. In questi giorni c'è notevole tensione in tutti i mercati e si cercano extraprofitti con bitcoin, o aggiustamenti di vario tipo. Gli investori privati svolgono un ruolo del tutto marginale in questa partita e si limitano quasi sempre a comprare.

  2. c'è da specificare che il mercato di BTC non ha orari di apertura e chiusura, quindi potrebbero comprare tutti a tutte le ore. Poi realisticamente è come hai detto, però è una cosa che va detta

  3. Vista la situazione cinese potrebbe capitare che i cinesi acquistino e per evitare poi di essere tracciati hodlino a oltranza in attesa che il governo cambi idea magari tra diversi anni.

  4. Ciao… una piccola riflessione, in tutto il Mondo è vietato acquistare Droghe eppure dappertutto c'è chi acquista, spaccia, consuma.
    Io credo che, subito dopo le dichiarazioni del governo, alcuni si siano precipitati a vendere, però poi con la mente più fredda, hanno ricominciato a trattare le cripto valute d'altronde sono certo che per molti è un buon complemento e per alcuni la sola fonte di reddito, una minima parte le usano per delinquere.

  5. Io continuo a pensare che stiamo sottovalutando la posizione cinese, se non altro perchè affidarsi completamente nelle mani americane a me sembra pericolosissimo, come stiamo vedendo ne approfitteranno per fare bello e cattivo tempo seminando panico o euforia a seconda del momento, e il meglio che possiamo aspettarci sarà una ferrea regolamentazione che di fatto snaturerà le crypto. Anche la narrazione che sta passando sul narcotraffico e simili è propedeutico a questo. Sarebbe fondamentale recuperare la Cina, anche solo con la DeFi.

  6. Ciao Marco. Io non credo proprio che i cinesi siano così scemi di trasgredire le leggi del proprio Stato. La Cina non è l Italia, lì le pene sono certe e severe e chi trasgredisce le leggi rischia il carcere !!!

  7. Bah. A parte che trovo sia un controsenso bandire il trading ma ritenere legale possedere bitcoin.. come fai a possedere bitcoin se non hai mai fatto almeno una transazione fiat -> cripto? Ad ogni modo, al di là della normativa cinese, io accolgo sempre con grande scetticismo le notizie positive che provengono dalla Cina (così come accolgo con fiducia i vari ban ed uscite di scena cinesi che periodicamente arrivano) perché ci ha ormai abituati da anni alle più disparate prese di posizione: tutto e il contrario di tutto. Per me i cinesi sono dei gambler, vedono i mercati non come opportunità di investimento ma come un gioco d'azzardo, e il governo cinese ha tutto meno che la mia fiducia da investitore.
    Quindi per me è una notizia di blanda rilevanza, che sicuramente non mi manda in fibrillazione, come potrebbe veder spuntare fuori i primi etf negli stati uniti

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*